Sci nautico: Vincenzo Riolo in evidenza ai Mondiali Junior di slalom in Cile

A San Bernanrdo, vicino Santiago, il 16enne palermitano si è classificato all’undicesimo posto nella rassegna iridata che si è chiusa ieri

Vincenzo Riolo

Di Edoardo Ullo

Vincenzo Riolo è ufficialmente tra i più forti slalomisti Under 17 del pianeta. Sulle acque del lago Los Morros, a San Bernarndo, vicino Santiago, in Cile, il sedicenne palermitano, ha centrato l’undicesimo posto nella finalissima dei Mondiali Under 17 di sci nautico che si sono conclusi ieri dopo tre giorni di gare.

Ricki Casilli, tecnico della Nazionale giovanile, lo ha convocato per la kermesse iridata dopo gli Europei in Piemonte dello scorso agosto quando Riolo arrivò in finale con la terza prestazione assoluta ed ha chiuso al sesto posto la rassegna continentale.

Anche nella rassegna iridata, il palermitano Riolo, portacolori del CN Solunto, si è distinto entrando in finale. Il punteggio che è valso l’undicesima piazza è stato: 1,50/58/11,25 nella gara vinta dal britannico Robert Hazelwood con 2/58/10,75 dopo lo spareggio con il connazionale Davies Arron, medaglia d’argento.

Ai Mondiali, la squadra italiana si è classificata complessivamente al settimo posto su 21 Paesi in gara con la vittoria andata al Canada, il secondo posto della Francia ed il bronzo della Gran Bretagna.

La Nazionale ha quindi fatto un buon passo in avanti visto che nel 2014, in Perù, si classificò decima.

I RISULTATI DEGLI ITALIANI
Guardiamo le specialità nel dettaglio: lo slalom femminile è stato vinto dalla canadese Jaimee Bull con 4/55/11,25, (record del mondo battuto da Brooke Baldwin nelle eliminatorie, 2/10,75). Nessuna italiana è entrata in finale, il miglior piazzamento è stato di Beatrice Pirri (15esima) con 2/55/12 conseguito nelle eliminatorie, Greta Tagliati si è fermata a 3,5/13 e Ginevra Buonopane a 0,50/14,25.
Nelle figure Beatrice Pirri e Greta Tagliati conquistano le finali: Pirri conclude al 7° posto (5350 punti ) e Tagliati (4310) al 10°. Ginevra Buonopane manca la finale e conclude 17^ con 4140 punti.
La disputa è vinta dal fenomeno statunitense Anna Gay con 10.440 punti, nuovo record da ufficializzare.
Nelle figure uomini il combinatista Edoardo Marenzi centra la Finale e termina al 9° posto con 7360 punti nella gara vinta dal messicano Patricio Font con 10.010 punti.

Nel salto nessun italiano è entrato in finale del salto, Ginevra Buonopane (36,5 m) e Greta Tagliati (35,2 m) si sono fermate a metà classifica mentre lo scettro è andato alla canadese Dominique Grondine –Allard con la misura di 45,1 m.
Il salto maschile premia ancora il Canada con Conley Pinette che balza 55,9 metri ma che nelle eliminatorie aveva raggiunto la misura impressionante di 58 metri.
In combinata Greta Tagliati e Ginevra Buonopane si piazzano rispettivamente a metà classifica, guidata dalla statunitense Brooke Baldwin.
La combinata maschile vede Edoardo Marenzi in 10° posizione mentre risulta vittorioso il britannico Joel Poland.

Classifiche:

http://www.iwwfed-ea.org/competition.php?cc=T-16IWWF03

Foto: Andrea Gilardi

Fonte: http://www.scinautico.com/home/news/901-7%C2%B0-posto-per-la-squadra-italiana-ai-campionati-mondiali-junior.html


Inserito da Redazione 10 gennaio 2017
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


ESplora le webcam