Windsurf RS:X: Mondiale in Oman, vincono Pier Le Coq e Peina Chen

Titoli di coda per la manifestazione iridata che ha tenuto banco in Oman per tutta la settimana. A vincere fra gli uomini il francese e fra le donne la cinese. Ecco tutti i piazzamenti degli azzurri: Mattia Camboni (9), Flavia Tartaglini (12), Laura Linares (17), Daniele Benedetti (24), Marta Magetti (24), Veronica Fanciulli (33). Il presidente della classe internazionale Dalla Vedova soddisfatto: “Il movimento continua a crescere. Appuntamento nel 2016 in Israele a Eilat”.

Podio_worlds_WomanMan_Oman TOP 3RS:X WORLD CHAMPIONSHIP 2015, October 17th-24th Al Mussanah Sports City, Sultanate. Prize giving ceremony.24th oct 2015.2015 absolute world champions, Pierre Le Coq and Peina Chen. Credit Jesus Renedo/Oman Sail
Di Valerio Tripi
Foto: Jesus Renedo/Oman Sail

Il francese Pierre Le Coq e la cinese Peina Chen si sono laureati campioni del mondo della classe Olimpica RS:X nelle acque di Al Mussanah in Oman. Non ci sono state sorprese nella medal race né in campo maschile, né in quello femminile per quanto riguarda i titoli. Grandi rimonte, invece, per le posizioni di rincalzo con l’olandese Dorian van Rijsselberghe che è risalito fino al gradino più basso del podio, piazzandosi alle spalle del cinese Aichen Wang, medaglia d’argento. Ottima la prestazione di Mattia Camboni (salito al terzo posto della ranking Isaf) che ha confermato la propria nona posizione primo degli italiani e migliore under 21 della manifestazione.

mattia_camboni_medalRS:X WORLD CHAMPIONSHIP 2015, October 17th-24th Al Mussanah Sports City, Sultanate of Oman.First day of racing 19.10.2015 Credit Jesus Renedo/Oman Sail

Fra le donne alle spalle della cinese neo iridata Chen, la medaglia d’argento è andata alla britannica Bryony Shaw, che ha preceduto l’olandese Lilian de Geus. Sono rimaste fuori dal podio alcune delle favorite alla vigilia come l’ormai ex campionessa Charline Picon (Francia), Marina Alabau (Spagna) e Malgorzata Bialecka (Polonia). Piccola consolazione per le azzurre con la marsalese Laura Linares che ha vinto l’ultima prova ed è risalita fino al diciassettesimo posto assoluto, cinque posizioni dietro Flavia Tartaglini che ha recuperato con l’ultima prova due posizioni concludendo il suo campionato del mondo al dodicesimo posto. Ottimo piazzamento per Marta Maggetti che al di là del ventiquattresimo posto assoluto, è risultata seconda fra gli under 21.

Va così in archivio la competizione iridata che si era aperta con il pasticcio dell’annullamento dei visti per la delegazione israeliana, rappresentata in Oman solamente da Maayan Davidovich: lei alla fine è riuscita a scendere in acqua sotto la bandiera della federazione internazionale e a varcare il confine grazie al suo doppio passaporto austriaco. Per l’atleta israeliana la manifestazione si è conclusa con il quattordicesimo posto e il pieno di solidarietà da parte di tutti gli sportivi.

Schermata 2015-10-19 alle 19.00.08

“È stato un successo – dice il presidente della Classe Internazionale RS:X Carlo Dalla Vedova – ottimo posto per regatare e grande ospitalità. La classe è in crescita: abbiamo avuto 41 nazioni a Mondello per l’Europeo Open e 42 in questi giorni in Oman. Il movimento cresce anche per quanto riguarda i giovani di altre classi, a conferma che la scelta dell’ISAF di riammettere il windsurf alle Olimpiadi è stata giusta”.

Lo sport del Windsurf, con esso le due classi RS:X, infatti, era stata ingiustamente escluso del novero delle discipline olimpiche e sostituito con il Kite, disciplina altrettanto importante, ma non da eliminare la tavola a vela. Solo dopo una mobilitazione generale da parte di tutti gli addetti ai lavori si è raggiunto il risultato. Fra i tanti firmatari della petizione online che hanno lottato per riammettere il windsurf alle olimpiadi l’interessamento della classe Raceboard e l’impegno di Rory Ramsden, Carlo Dalla Vedova e non per ultimo Vincenzo Baglione che ha trovato il giusto sostegno da parte di Marco Predieri (vice Presidente dell’Isaf) per rivedere sanata una ingiustizia rimettendo in vita il windsurf alle Olimpiadi grazie all’Assemblea Generale dell’ISAF che ha bocciato l’esclusione del Windsurf dalle Olimpiadi con una maggioranza del 51,3% contro il 40% dei contrari (113 votanti, 58 a favore, 45 contrari e 10 astenuti).

L’unico aspetto stonato della manifestazione iridata l’assenza di Israele. “Mi dispiace per l’imprevisto degli israeliani – conclude Carlo Della Vedova – abbiamo fatto di tutto perché partecipassero insieme a noi in Oman. Però adesso voltiamo pagina e pensiamo al futuro: il prossimo Mondiale, nel 2016, si disputerà proprio in Israele, ad Elat, nel mese di febbraio (dal 20 al 27) e sarà l’appuntamento più importante della classe prima delle Olimpiadi di Rio in agosto”.

Sito: http://www.rsxclass.com/worlds2015/

TUTTE LE CLASSIFICHE

PODIO_class_Donne

http://www.rsxclass.com/worlds2015/?results=women-3

Italiani in gara:
12. Flavia Tartaglini Gruppo Sportivo Guardia di Finanza17. Laura Linares Gruppo Sportivo Marina Militare
24. Marta Magetti Windsurfing Club Cagliari
33. Veronica Fanciulli Gruppo Sportivo Aeronautica Militare

Results_Man_oman

http://www.rsxclass.com/worlds2015/?results=men-4

Italiani in gara:
24. Daniele Benedetti – LNI Civitavecchia


Inserito da Redazione 24 ottobre 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


ESplora le webcam