Isaf sailing World Cup: Conti-Clapcich Bronzo ad Abu Dhabi

Giulia Conti - Francesca Clapcich, portacolori della società sportiva Aniene di Roma hanno bissato il successo ottenuto ai recenti mondiali Isaf di Santander. Nella classe Laser Francesco Marrai (Guardia di Finanza) si è fermato ai piedi del podio. Nel Kite Leccese quinto. Nel windsurf femminile Flavia Tartaglini (Guardia di Finanza) ottava e Laura Linares (Marina Militare) nona. Camboni e Baglione concludono rispettivamente 16mo e 18mo.

abu_dabi_sailing_location
10404165_10152655858299340_5615509523504736036_n
Si è chiusa oggi, domenica 30 novembre, con le finalissime delle 10 classi Olimpiche ed una di Kite, l’ISAF Sailing World Cup 2014 di Abu Dhabi. Una giornata conclusiva dedicata alle “Medal Race” cominciata alle ore 9:45 (in Italia 6:45) con la classe RS:X femminile, a seguire Laser, 49erFX, 470 Femminile, Finn, RS:X maschile, Nacra 17, 49er, 470 maschile, Laser Radial, e per finire l’Open Kiteboarding alle 16:00. Quale sia stato il criterio della scelta di partenza delle classi non si conosce e sembra sia stata una sorpresa per molti atleti quella di vedere alcuni atleti utilizzare le proprie attrezzature e non quelle messe a disposizione dall’organizzazione. Questo probabilmente ha penalizzato quegli atleti fra cui molti Azzurri che non hanno avuto sufficiente tempo per mettere a punto le barche.

Condizioni ottimali di sole, caldo e brezza per le gare che si sono susseguite davanti al Marina Mal Breakwater, con un vento di base di 7 nodi, aumentato fino a 18 nodi durante le prove finali dei Kite.

Chi si aspettava il grande pubblico di Santander è rimasto deluso, poiché quello visto al recente Mondiale in Spagna è stato ben organizzato sia in mare con appusite barche spettatori che a terra grazie alla grande tribuna posizionata davanti l’arrivo e partenza del campo di gara-

La Vela Olimpica è una disciplina spettacolare, anche quando le barche sono ferme a terra o durante i preparativi dell’armamento. In mare la spettacolarità aumenta però lo “spettacolo” offerto dall’atletismo dei vari protagonisti no, esso può essere vissuto soltanto dagli stessi concorrenti ed è difficile da mostrare agli altri poichè le regole non permettono al pubblico di avvicinarsi in prossimità del campo di gara.

Oggi sono scesi in campo per le finali ben 10 equipaggi della Squadra Azzurra  (6 delle 10 classi Olimpiche) oltre a tre italiani della classe Open Kite.

Le Medal race hanno determinato i vincitori nelle varie classi a cui è andata la quota parte di 200.000 Dollari per i soli vincitori di medaglie. Fra questi le Azzurre Giulia Conti in coppia con Francesca Clapcich (49er FX) che hanno conquistato la medaglia di Bronzo (p. 51). Seconde le svedesi Lisa Ericson – Hanna Klinga (p.46), e prime le fortissime neozelandesi Alexandra Maloney – Molly Meech (p.23). Giulia Conti – Francesca Clapcich, portacolori della società sportiva Aniene di Roma hanno bissato il successo ottenuto ai recenti mondiali Isaf di Santander con il terzo posto.

Conti-Clapcich con il DT Marchesini
Nella classe Laser Standar, Francesco Marrai (Gruppo sportivo della Guardia di Finanza) si è fermato ai piedi del podio sul cui gradino più alto è salito l’australiano Tom Burton (13 punti) dominatore delle regate di qualificazione secondo il croato Tonci Stipanović (28 punti) penalizzato da una squalifica nella sesta prova e terzo il francese Jean Baptiste Bernaz (32 punti) staccando di soli 4 punti il Marrai. Giovanni Coccoluto si è fermato all’11mo posto mentre Alessio Spadoni 20mo.
“Ancora una volta saliamo sul podio grazie alla splendida prestazione di Conti-Clapcich, la cui stagione si chiude con un crescendo perentorio. Francesco Marrai, quarto nel Laser, conferma una crescita notevole e di essere oggi ad un livello vicinissimo a quello dei migliori interpreti della disciplina.  In generale la Squadra c’è e aumenta di solidità. Ora pensiamo a continuare la preparazione invernale, che si articolerà con sessioni e regata a Rio de Janeiro a dicembre per gli equipaggi più prestativi e quindi Miami per tutta la Squadra a gennaio. Nei mesi di febbraio e marzo solcheremo invece le acque del Golfo di Cagliari”. – Ha dichiarato il Direttore Tecnico della Nazionale di Vela Azzurra Michele Marchesini presente ad Abu Dhabi.

Nella RS:X femminile – Flavia Tartaglini e Laura Linares, rispettivamente sesta e decima nella Medal race, chiudono questa Finale della World Cup all’ottavo e nono posto. L’oro va all’inglese Bryony Shaw (seconda nella Medal), l’argento alla francese Charline Pichon (Campionessa del Mondo in carica) e il bronzo alla spagnola Blanca Manchon. Di seguito le foto dei due podi femminile e maschile.

10422328_10152655857799340_6174595069393276125_n 10540994_10152655858509340_6076034803770177657_n

Nel Windsurf RS:X maschile – Il francese Louis Giard (punti 28) vince con scioltezza la Medal e si conferma leader della classifica generale, Secondo posto per il greco Byron Kokkalanis (33 punti) e terzo Nick Dempsey (46 punti) che ha fatto valere la sua esperienza per rimontare, considerato l’altissimo livello dei regalanti. Gli azzurri Mattia Camboni e Marcantonio Baglione concludono rispettivamente 16mo e 18mo della classifica assoluta. “E’ stata dura.” – Ha affermato Baglione – “ho avuto qualche problema alla schiena e qualche chilo di troppo che mi ha impedito di affrontare al meglio le andature portanti, non potevo smettere di pompare un solo secondo che venivo passato. Avrei preferito qualche nodo di vento in più ma è stata una gran bella regata.” ha concluso l’atleta palermitano che si allenerà a Mondello per la prossima tapèpa di Coppa del Mondo di Miami in Florida.

Schermata 2014-11-30 alle 12.02.18

Nei Nacra17, Vittorio Bissaro – Silvia Sicouri, portacolori di Fraglia Vela Malcesine e Compagnia della vela Grosseto, chiudono questa regata ottavi (61 punti) davanti agli altri azzurri Federica Salvà – Francesco Bianchi (68 punti). Podio tutto francese con 1.Billy Besson – Marie Riou, (34 punti), 2.Audrey Ogereau – Matthieu Vandame (42), 3. Moana Vaireaux – Manon Audinet (50 punti).
“Abu Dhabi si é dimostrato un bellissimo campo di regata, ed il comitato é stato davvero efficiente: non abbiamo mai avuto attese né a terra né in acqua. Siamo soddisfatti di come abbiamo saputo interpretare il campo, riuscendo nella maggior parte dei casi a navigare in pressione e in fase con i salti di vento. Non é stato un punto forte invece la velocità della barca: da una parte non era la nostra, ma una imbarcazione affittata e con regolazioni molto diverse a quelle a cui siamo abituati.” – Ha dichiarato Vittorio Bissaro.

Finn – Lo sloveno Vasilij Zbogar si aggiudica la medaglia d’oro, precedendo il croato Gaspic e l’americano Paine. L’azzurro Michele Paoletti, sesto nella Medal, chiude all’ottavo posto, mentre Filippo Baldassari (settimo nella Medal), è decimo, Giorgio Poggi 16mo ed Enrico Voltolini 19mo.

470 maschile – Successo finale per i fortissimi australiani Belcher-Ryan, che dominano la scena seguiti in classifica dai greci Mantis-Kagialis e dagli statunitensi Mcnay-Hughes. Quattordicesimo posto per Simon Sivitz Kosuta-Jas Farneti e 16mo per Pilati-Rubagotti.

470 femminile – Le azzurre Francesca Komatar-Sveva Carraro ed Elena Berta-Giulia Paolillo confermano l’ottavo e il nono posto della qualificazione. Vincono le austriache Vadlau-Ogar, argento per le inglesi Weguelin-McIntyre (vincitrici della Medal) e bronzo per la coppia giapponese Yoshida-Yoshioka.

49er – I polacchi Januszewski-Nowak conquistano la medaglia d’oro nel doppio maschile  davanti agli spagnoli Paz-Paz Blanco ed agli inglesi Pink-Bithell. Italiani lontani dalla vetta con Ruggero Tita-Giacomo Cavalli e Luca e Roberto Dubbini rispettivamente 17mi e 18mi.

Laser Radial – Oro per la belga Evi Van Acker che vince anche la Medal, seconda la finlandese Tuula Tenkanen e terza la danese Anne Marie Rindom. Undicesimo posto per Silvia Zennaro che per un soffio non è riuscita a gareggiare in medal race.

Open KITE – Il Kite è stato l’ospite di riguardo ad Abu Dhabi in aggiunta alle 10 classi Olimpiche di vela in Coppa del Mondo in vista del probabile inserimento nel programma olimpico di Tokio 2020. Disciplina spettacolare che ha arricchito la scenografia in mare rendendo interessante la loro partecipazione nel contesto del teatro di vele e timonieri impegnati a domare il vento. Sotto l’aspetto tecnico dello svolgimento della gara è venuto a mancare quel concetto con percorso di gara, annunciato alla vigilia, finalizzato a poter mostrare con semplicità l’atletismo dei concorrenti nelle varie prove disputate con una classifica generale chiara per tutti. In molti non sono stati in grado di leggere la classifica finale che vede l’Azzurro Riccardoi Leccese classificato al quinto posto. Bene gli altri italiani con Andrea Beverino ottavo e Mario Calbucci 10mo. Ha vinto l’inglese Oliver Bridge davanti al francese Maxime NOcher, il tedesco Floria Gudber e lo spagnolo Floria Trittel. Questi quattro atleti si sono qualificati per l’ultima batteria che hanno “corso” mettendo in atto tutta la loro sensibilità nello sfruttare la velocità del vento che li ha portati a tagliare il traguardo.
Una sola gara conclusiva con quattro finalisti per l’assegnazione del titolo conquistato dall’inglese Oliver Bridge grazie alla sua grande velocità che nessuno dei suoi rivali è riuscito ad eguagliare.
“Abbiamo avuto due semifinali e poi la gara conclusiva a quattro che ho vinto rimanendo imbattuto in tutti gli incontri. Sono davvero felice.” – Ha dichiarato Oliver Bridge – “Quest’anno ho avuto dei buoni risultati, ho vinto il Campionato Europeo e chiudere l’anno con un’altra vittoria è davvero esaltante. Abu Dhabi è stata una picevole sorpresa con delle giornate intense di regate brevi e veloci grazie alle condizioni di vento.”

Schermata 2014-11-30 alle 13.19.32

Foto: www.sailingenergy.com

Website: http://www.sailing.org/worldcup/regattas/abu_dhabi_2014.php

Video: http://www.sailing.org/worldcup/multimedia/video.php

Link CLASSIFICHE http://www.sailing.org/worldcup/results/index.php?view=schedule&rgtaid=18068&regattaid=18068#results__18068

Classe Windsurf – RS:X/M (19 finalisti)
1. Louis Giard Francia
2. Byron Kokkalanis Grecia
3. Nick Dempsey Gran Bretagna
16. * Mattia CAMBONI (LNI Civitavecchia)
18. * Marcantonio BAGLIONE (Albaria Mondello)

Classe Windsurf RS:X/F (18 Finaliste)
1. Bryony Shaw Gran Bretagna
2. Charline Picon Francia
3. Blanca Manchon Spagna
8. * Flavia Tartaglini (Sez vela Guardia di Finanza)
9. * Laura LINARES (C.S. Marina Militare)

Classe Nacra17 (17 Finalisti)
1.
Billy Besson Marie Riou Francia
2. Audrey Ogereau Matthieu Vandame Francia
3. Moana Vaireaux Manon Audinet Francia
8. * Vittorio BISSARO Silvia SICOURI (Fraglia della Vela Malcesine)
9. Federica SALVA’ Francesco BIANCHI (Fraglia della Vela Malcesine)
14 * Francesco PORRO Caterina Marianna BANTI (CC Aniene)
17. Elena TREVISAN Paolo TREVISAN

Classe Olimpica Laser Standard /M (20 Finalisti)
1. Tom Burton Australia
2. Tonci Stipanović Croazia
3. Jean Baptiste Bernaz Francia
4. * Francesco MARRAI (Sez vela Guardia di Finanza)
11. * Giovanni Coccoluto (Sez vela Guardia di Finanza)
20. Alessio SPADONI (CC Aniene)

Classe Olimpica Laser  RADIAL F /(18 Finalisti)
1. Evi Van Acker Belgio
2. Tuula Tenkanen Finlandia
3. Anne-Marie Rindom Danimarca
11. * Silvia ZENNARO (Compagnia della Vela Venezia)

Classe Olimpica 49er/M (18 Finalisti)
1. Tomasz Januszewski Jacek Nowak Polonia
2. Carlos Paz Anton Paz Blanco Spagna
3. John Pink Stuart Bithell Gran Bretagna
17. * Ruggero TITA Giacomo CAVALLI (Circolo Vela Torbole)
18. Luca DUBBINI Roberto DUBBINI (CV Toscolano Maderno)

Classe Olimpica 49er/ F (17 Finalisti)
1. Alexandra Maloney Molly Meech Nuova Zelanda
2. Lisa Ericson Hanna Klinga Svezia
3. * Giulia Conti Francesca Clapcich Italia (Circolo Canottieri Aniene)

Classe Olimpica Fin (19 Finalisti)
1. Vasilij Zbogar Slovenia
2.Ivan Kljakovic Gaspic Croazia
3. Caleb Paine Usa
8. * Michele PAOLETTI  (CC Aniene)
10. * Filippo BALDASSARI  (Sez vela Guardia di Finanza)
16. * Giorgio POGGI (Sez vela Guardia di Finanza)
19. Enrico VOLTOLINI (Sez vela Guardia di Finanza)

Classe Olimpica 470/F (11 Finalisti)
1.Lara Vadlau Jolanta Ogar Austria
2. Sophie Weguelin Eilidh McIntyre Germania
3. Ai Kondo Yoshida Miho Yoshioka Giappone
8. *Francesca KOMATAR Sveva CARRARO (CS Aeronautica Militare)
9. Elena BERTA  Giulia PAOLILLO (CS Aeronautica Militare),
11. *Roberta CAPUTO Alice SINNO (CC Aniene)

Classe Olimpica 470/M (16 Finalisti)
1. Mathew Belcher William Ryan Australia
2. Panagiotis Mantis Pavlos Kagialis Grecia
3. Stuart Mcnay David Hughes Usa
14 *Simon SIVITZ KOSUTA Jas FARNETI (YC Cupa)
16.  Matteo PILATI Francesco RUBAGOTTI

————————————————————————————

Formula Kite (18 Finalisti)
1. Oliver Bridge Gran – Bretagna
2. Maxime Nocher – Francia
3. Floria Gruber – Germania
5. Riccardo Leccese Italia (CV Chia)
8. Andrea Beverino Italia (Centro Surf Braccianoi)
10. Mario Calbucci Italia (Sunset Lovers)


Inserito da Redazione 1 dicembre 2014
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam