In ricordo di FRANCO MINIO PALUELLO…

Ad un mese dalla sua scomparsa ricordiamo l'amato Presidente con il suo saluto pubblicato nel 1979 sul notiziario della classe Windsurfer e con i post di Beppe Barone, Pietro Poprcella.

Correva l’anno 1979
Salve! Salve a tutti!
e che questo anno possa portarvi vento fresco e piacevole per tutti e per tutte le andature…

Dal primo numero del notiziario della Classe Windsurfer – marzo 1979 – consultabile integralmente al seguente LINK (pdf) windsurfer_news_primo_1979

Grazie Franco
gli amici dell’Albaria

Dal ricordo su FB di Beppe BARONE e Pietro PORCELLA

Ciao Franco, sei stato il primo a darmi un windsurfer, sei stato il primo Presidente della classe, la tua passione sei riuscito a trasmetterla a migliaia di persone con i tuoi figli
Mi hai accompagnato con quel Ford transit in tutta Italia , avevo solo 16 anni , ma mi hai portato a conoscere il mondo , mi hai aperto le porte delle tue case a monteporzio e in Sardegna mi hai fatto sentire parte di una famiglia , con Vittorio , Giovanni e Stefanie e dopo con il più piccolo Chicco… ti porto con me ad ogni uscita in windsurfer, aiutami a scegliere il bordo migliore …. (Beppe Barone)

Franco… Franco Minio… Franco Minio Paluello… hai terminato la tua ultima bolina con la classe e col sorriso coinvolgente che ti ha sempre contraddistinto. Quel sorriso, quella parlata aristocratica con la erre moscia che ci ha conquistato quando per primo, con Beppe Cerquetti hai fondato la Classe Windsurfer in Italia e l’hai guidata, in Italia e in Europa con la maestria e il carisma del Presidente e la paternalita’ e l’amicizia del fratello vero, del padre vero del vero compagno d’avventura in mare. Il vero Windsurfer spirit ce lo hai insegnato tu,qui in Italia, qui in Sardegna nel Lazio, in Sicilia, al Garda, a Gallipoli,in Toscana, alle Bahamas, a Okinawa a Cala Bitta o face to face nel tuo piccolo angolo di paradiso a Portorotondo. Prima ancora che raccogliessimo il verbo dagli Schweitzer eri tu l’inpersonificazione del Windsurfer spirit. E in tutti quegli anni li, fine ‘70 e tutti gli ‘anni 80 tu illuminavi e davi nobiltà alla scena. Abbraccio tua moglie Francoise e i tuoi figli Giovanni, Vittorio, Stefanie che con Marco, Beppe, Miki.,Peppe, Vincenzo Baglione e tutti altri noi hanno goduto della tua compagnia nella fase irripetibile dello sbocciare di questo nostro sport e della nostra vita.
Ciao caro maestro, conserverò sempre gelosamente quella mappa antica del Mediterraneo che regalasti a me e Kirsten il giorno del nostro matrimonio. (Pietro Porcella)


Inserito da Redazione 23 febbraio 2019
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam