Incidente al surfista Porcella, ma resta sul palco di “Ballando con le Stelle”

Anche con un infortunio alla spalla, il surfista italo americano – in coppia con la maestra Anastasia Kuzmina – si fa apprezzare dalla rigida giuria dello show televisivo di Rai1.

Di Edoardo Ullo – Francisco Porcella è un fiume in piena. Che si tratti di domare le onde nel muro d’acqua di Nazaré, che debba salire sul palco di uno spettacolo televisivo per esibirsi. E poco importa che quest’ultima disciplina non sia proprio il suo campo e che nell’ultima puntata di Ballando con le Stelle su Rai 1 sia stato costretto a gareggiare con un braccio a seguito di una lussazione alla clavicola.

Più grande è la sfida, più forte è la sua risposta per lui, surfista e specialista del windsurf acrobatico tra i più apprezzati del mondo che ha anche difeso in passato, nel 2007, i colori dell’Albaria nella tappa finale del PWA World Tour (la Coppa del Mondo di Windsurf) di quell’anno che si disputò nell’isola di Maui e che vide i migliori 64 atleti al mondo al via. In quell’occasione, tra l’altro, fu l’unico italiano in gara.

E lo ha dimostrato anche ieri sera nel corso dello show condotto da Milly Carlucci quando si è cimentato in un tango con la sua maestra Anastasia Kuzmina ballando con un braccio solo. In settimana, infatti, Porcella è stato vittima di un incidente in montagna mentre faceva snowboard che avrebbe potuto avere conseguenze più gravi se la sua prontezza di spirito non gli avesse fatto evitare un ragazzino che gli aveva tagliato la strada.

L’incidente? Poteva andare molto peggio – ha detto tra gli applausi del pubblico – e sto recuperando molto più velocemente di molti altri. Gara persa? No, le buttiamo via le speranze per far bene in questo cammino”.

E da combattente qual è non è voluto mancare alla puntata di ieri di Ballando con le Stelle stupendo positivamente la giuria composta da Carolyn Smith, Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni e Selvaggia Lucarelli, nota per non essere troppo tenera ed in grado anche nel recente passato, di dare voti bassissimi per performance evidentemente ritenute non all’altezza. Per lui 35 punti complessivi con una media molto alta ed anche un 10 e tantissimi elogi… l’unico fuori dal coro, Ivan Zazzaroni che gli ha dato 3.

Nulla di grave per un atleta in grado di domare la tempesta di Nazaré, in Portogallo, con onde alte 20 metri, nonché vincitore lo scorso anno dell’Oscar 2017 del Surf e l’XXL Biggest Wave Award Champion per aver cavalcato l’onda più alta di tutte.

Mai nessun italiano era riuscito a vincere un titolo di tale importanza ed unico surfista nella storia ad aver ottenuto nello stesso anno tre nomination nelle categorie più prestigiose dei Big Wave Awards.


Inserito da Redazione 15 aprile 2018
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam