Isaf Sailing World Cup Miami: Bissaro-Sicouri, vincono l’Oro prima della finalissima

Italiani in finale in entrambe le classi di Windsurf con Flavia Tartaglini (terza nell’RS:X F) e Mattia Camboni (ottavo nell’RS:X M). Finalissima per altri 2 equipaggi azzurri e successo con una giornata di anticipo per gli specialisti del catamarano Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri. Disputeranno la Medal Race Giulia Conti e Francesca Clapcich partendo dalla seconda posizione (dopo la grande rimonta in classe 49er FX), nei Finn Michele Paoletti dalla dalla 10ma. Medaglia di bronzo per Marco Gualandris e Marta Zanetti nella classe paraolimpica Skud 18. Successo degli inglesi che si presentano in Medal Race con 19 equipaggi in Top 10, di cui ben 8 nella Top 3.

tartaglini_4930  Campionati Nazionali Giovanili 2013-classi in singolo

La tappa di Miami dell’ISAF Sailing World Cup è alle battute finali, con l’epilogo in programma per oggi, sabato 31 gennaio, nella Baia di Biscayne. Giungono buone notizie dalla classe Nactra 17 con Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, eroi azzurri del catamarano Nacra 17 e primi nella ranking list mondiale di categoria: hanno infatti già vinto la medaglia d’oro dopo i risultati delle ultime due prove disputate (2-1), consolidando la loro leadership in classifica e guadagnando abbastanza distacco per la matematica vittoria finale, a prescindere dal risultato che otterranno nella Medal Race. Successo azzurro per l’ingresso nelle Medal Races di Giulia Conti e Francesca Clapcich (seconde nel 49er FX), Michele Paoletti (decimo nel Finn) e con Flavia Tartaglini (terza nell’RS:X F) e Mattia Camboni (ottavo nell’RS:X M).

Schermata 2015-01-31 alle 13.59.34
RS:X M (66 tavole 14 prove disputate)
Dopo ben 14 prove disputate, Medal Race per Mattia Camboni che chiude la giornata con un’altra splendida vittoria e un 31mo posto, risultati che lo portano all’ottavo della classifica generale (11-17-3-7-1-19-21-1-11-8-5-8-1-31). In testa, ma con molte possibilità di successo l’olandese Dorian Van Rijsselberghe a cui basterà classificarsi nei primi 5 per aggiudicarsi la medaglia d’oro. Gli altri azzurri in gara: Daniele Benedetti 16mo, Marco Baglione 28mo e Federico Esposito chiude al 32mo posto dei finalisti della flotta raggruppata in Gold.

Schermata 2015-01-31 alle 13.59.15
RS:X F (37 tavole, 13 prove disputate)
Due regate ieri anche per le ragazze della tavola e un 7-6 di giornata per Flavia Tartaglini, che affronterà la Medal di oggi partendo dal terzo posto (2-3-7-11-10-14-4-10-6-6-5-7-6), dietro l’inglese Bryony Shaw (medaglia d’oro matematica) e l’olandese Lilian DeGeus. La cagliaritana Marta Maggetti chiude la sua prima esperienza della World Cup di Miami con un ottimo 13mo, seguita da Laura Linares (14ma), mentre Veronica Fanciulli è 23ma.

8c786_120801055701-olympics-wed-18-horizontal-gallery

In questa foto Federico Esposito, il più anziano degli azzurri in classe RSX Maschile, a cui va il merito di aver contribuito alla crescita qualitativa dei suoi diretti rivali (Baglione, Camboni, Bendetti). Questi ultimi hanno ottenuto risultati di assoluta evidenza anche nella trascorsa stagione agonistica ma stranamente disconosciuti dai responsabili della Squadra Nazionale Olimpica della Federazione Italiana Vela diretta da Michele Marchesini, che come pubblicato sulla Normativa di riferimento del 2015 per la “programmazione Tecnico-Sportiva della Nazionale di Vela Olimpica”, hanno “declassato” e penalizzato la classe RSX Maschile pur avendo già qualificato l’Italia per i prossimi Giochi di Rio 2016 con le 7 delle 10 classi olimpiche.

Bissaro-Sicouri (Nacra 17)

Nacra 17 (49 barche, 14 prove disputate)
Vincono Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (2-2-4-31-3-10-14-12-3-5-2-6-2-1). Il vantaggio sugli avversari, ha consentito agli azzurri di vincere la medaglia d’oro prima della Medal Race. Lorenzo Bressani-Giovanna Micol chiudono 16mi e Federica Salvà-Francesco Bianchi sono 28mi.

49er FX (40 barche, 15 prove disputate)
Meda Race per Giulia Conti e Francesca Clapcich dopo la rimonta (DNC-16-12-29-2-8-27-25-2-4-7-1-3-12-12) partiranno dalla seconda posizione e si giocheranno l’argento con le brasiliane Soffiatti Grael-Kunze, mentre le neozelandesi Maloney-Meech sono già medaglia d’oro.

49er (58 barche, 12 prove disputate)
Niente azzurri in Medal, con in testa gli austriaci Delle-Karth-Resch. Gli italiani si fermano in 15ma posizione con Ruggero Tita-Giacomo Cavalli, Giuseppe Angilella-Pietro Zucchetti in 25ma e Luca Dubbini-Roberto Dubbini in 26ma.

Michele Paoletti (Finn)

Finn (40 barche, 10 prove disputate)
Medal Race oggi anche per l’azzurro Michele Paoletti, che chiude la serie di dieci prove al decimo posto (15-6-16-14-8-12-14-5-12-9) della classifica generale che vede gli inglesi Giles Scott aver vinto matematicamente l’Oro con una giornata di anticip. Giorgio Poggi chiude in 12ma posizione della classifica generale e l’altro azzurro Lanfranco Cirillo in 32ma posizione.

Laser Standard (111 barche, 10 prove disputate)
Niente Medal Race per gli azzurri fermati in 17ma piazza con Giovanni Coccoluto seguono Marco Gallo 30mo, Francesco Marrai 32mo, Alessio Spadoni 49mo e Michele Benamati 51mo. L’inglese Nick Thompson affronterà da leader la Medal Race.

Laser Radial (80 barche, 9 prove disputate)
Niente Medal Race per le azzurre del Radial con Silvia Zennaro 19ma, Joyce Floridia al 21mo, al 33mo posto Laura Cosentino ed al 40mo posto Martha Faraguna. Lotta per i posti sul podio tra l’olandese Bouwmeester, la danese Rindom e la belga Van Acker.

470 M (45 barche, 8 prove disputate)
Niente regate per i 470 e posizioni invariate rispetto a ieri: Simon Sivitiz Kosuta-Jas Farneti chiudono al 23mo posto, mentre Matteo Pilati-Francesco Rubagotti sono 36mi.

470 F (31 barche, 8 prove disputate)
Assenza di vento anche per il 470 femminile, e risultati di ieri che restano quindi validi: Roberta Caputo-Alice Sinno sono 24me, Elena Berta-Giulia Paolillo 25me, mentre le neozelandesi Aleh-Powrie sono già medaglia d’oro, a prescindere dal risultato nella Medal di oggi.

49er (58 barche, 12 prove disputate)
Niente azzurri in Medal, con in testa gli austriaci Delle-Karth-Resch. Gli italiani si fermano in 15ma posizione con Ruggero Tita-Giacomo Cavalli, Giuseppe Angilella-Pietro Zucchetti in 25ma e Luca Dubbini-Roberto Dubbini in 26ma.

Classe Paraolimpiche:
Skud 18 (8 barche, 8 prove disputate)
Anche gli Skud 18 restano a secco di regate e l’equipaggio formato da Marco Gualandris e Marta Zanetti chiude così la sua eccellente World Cup di Miami con una medaglia di bronzo, la seconda dopo quella conquistata l’anno scorso ad Halifax, in Canada, durante i Mondiali IFDS, con l’acuto di due vittorie parziali nelle otto prove disputate. L’oro è per gli australiani Fitzgibbon-Tesch, l’argento per gli inglesi Rickham-Birrell.

Schermata 2014-12-27 alle 13.28.20

http://miami.ussailing.org/

2015 ISAF Sailing World Cup
Melbourne – 7-14 December 2014
Miami – 25-31 January 2015
Hyères – 20-26 April 2015
Weymouth and Portland – 8-14 June 2015
Qingdao – 14-20 September 2015
2015 Final Abu Dhabi – 27 October to 1 November 2015

View the World Cup qualification system here.

Per ulteriori informazioni: http://www.sailing.org/worldcup/home.php

 


Inserito da Redazione 31 Gennaio 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam