ISAF Sailing Worlds – Windsurf RS:X con Flavia Tartaglini in finale. L’Olanda festeggia due Ori nelle classi Laser Standard e Radial.

Francesi al comando in entrambe le classi con Julien Bontemp (RSX maschile) e Charlie Picon (RS:X femminile), quest'ultima si è assicurata il titolo con una giornata di anticipo. Flavia Tartaglini grazie alla rimonta in sesta posizione è l'unica atleta italiana ad essere entrata in finale rimanendo al vertice della Ranking Mondiale. Fuori dall'alta classifica gli altri azzurri in gara. Completate le qualificazioni per le nazioni in quattro delle 10 classi. L'Italia ottiene il pass in quattro specialità: RSX maschile e femminile, Laser Standard e Radial.

IMG_0073

Penultima giornata di regate per i Windsurf all’Isaf Sailng Worlds di Santander, manifestazione che ha raggruppato a Nord della Spagna le 10 classi ammesse alle Olimpiadi di Rio nel 2016.
Assegnati oggi i titoli Laser Standar e Laser Radial rispettivamente a Nicholas Heiner e Marit Bouwmeester entrambi olandesi.
Presenti oltre 1200 atleti che si contendono i titoli iridati, la qualificazione della propria nazione alle prossime Olimpiadi e la selezione del maggior numero di atleti per la finalissima dell’ISAF World Cup che si disputerà ad Abu Dhabi nel prossimo mese di Novembre. All’evento saranno ammessi 100 atleti, 20 per ogni classe Olimpica (8 dalla ranking Isaf, 10 dal Mondiale e 2 dalla World Cup in Cina). Triplice risultato già ottenuto da Flavia Tartaglini unica atleta italiana che disputerà domani la Medal Race, rimasta prima nella Ranking Mondiale dell’ISAF.

IMG_3513

In testa nella classifica RSX femminile la francese Charline Pichon che ha vinto il titolo  Mondiale con una giornata di anticipo; Flavia Tartaglini, invece, ha continuato oggi la sua rimonta con un 8, 2 e 4 risalendo in sesta posizione della classifica generale. Hanno guadagnato posizioni Maayan Davidovich (ISR) e Marina Alabau (ESP) portandosi al secondo e terzo posto generale, con soli due punti di distacco saranno le uniche che in Medal Race si daranno battaglia. Al quarto posto e staccata di 10 punti l’inglese Bryony Shaw. A seguire… la Cinese Wu Jiahui (quinta), l’azzurra Flavia Tartaglini (sesta), l’olandese Lilian De Geus (settima) e l’inglese Isabel Hamilton le cui 4 posizioni finali saranno decise dall’esito della Medal Race.
Purtroppo finisce 18ma e fuori dalla Medal race l’altra azzurra Laura Linares (Marina Militare) compagna di allenamento di Charlie Picon. Soddisfacente la prestazione di Marta Magetti 27ma (Windsurfing Club di Cagliari) e 45ma la compagna di club Elena Vacca, considerato che si tratta della loro prima esperienza in campo mondiale. Rimasta a casa l’altra atleta italiana Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) a causa di un infortunio.

La classifica RS:X maschile vede nella Top 10 ben 4 francesi, due polacchi, due olandesi, un tedesco ed un greco.
In testa Julien Bontemps, (Campione Mondiale nel 2012 e Bronzo alle Olimpiadi del 2008) che porta a segno altre tre ottime prove (4,1,4) e domani in Medal race sarà leader con ben 15 punti di vantaggio sul polacco Piotr Myszka staccato di tre punti dal suo connazionale Przemyslaw Miarczynski.
Possibilità di podio per l’altro frncese Thomas Goyard (9,2,10) che al Mondiale dello scorso anno, disputato in Brasile, è finito al secondo posto della Silver Fleet dietro l’azzurro Marcantonio Baglione (12mo al recente Europeo) che ha concluso inaspettatamente il Mondiale in 35ma posizione.
Fuori dall’alta classifica anche gli tre italiani a cui va il merito di essere entrati tutti in Gold Fleet con il giovane Daniele Benedetti (Lega Navale Civitavecchia) che grazie al risultato delle ultime tre prove ha ha chiuso in 24ma posizione facendo qualificare la classe e l’Italia fra le 18 nazioni che potranno partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016. Mattia Camboni (Lega Navale Italiana) a suo agio con il vento leggero delle prime quattro prove si era assestato nell’alta classifica, scivolando poi, con l’aumentare del vento in 27ma posizione. Marcantonio Baglione finisce 35mo contro ogni pronostico e Federico Esposito 38mo.

Di seguito l’elenco delle nazioni che si sono qualificate con il Mondiale di Santander  e che potranno partecipare alle Olimpiadi in Brasile, dove la specialità della vela sarà rappresentata da 10 classi. Le nazioni che  riusciranno a qualificarsi potranno partecipare con un solo atleta per classe.

Elenco delle 18 Nazioni qualificate per i Giochi Olimpici di Rio 2016 RSX Men la cui graduatoria verrà definita dopo la medal race:
1. Francia,  Polonia, Grecia, Gran Bretagna, Olanda, 6. Israele, 7. Germania, 8. Spagna,  9. Nuova Zelanda, 10. Cina, 11. Danimarca, 12. Cipro, 11. Danimarca, 13. Argentina, 14.  Lituania, 15. Italia, 16. Russia *, 17. Giappone, 18. Norvegia.

Elenco delle 13 nazioni matematicamente qualificate per i Giochi Olimpici di Rio 2016 RSX Femminile la cui graduatoria verrà definita dopo la Medal Race:
1. Francia, Israele, Spagna, Gran Bretagna, Cina, Italia, Olanda, Polonia, 9. Finlandia, 10. Russia, 11. Nuova Zelanda, 12. Estonia, 13. Messico.

Foto: https://plus.google.com/photos/101858215046923276659/albums/6055854126205730049

Le classifiche:http://www.sailing.org/events/isafworlds/results-santander2014.php

Sitodella RSX: http://www.rsxclass.com/

 

IMG_9732

Le altre classi

LASER STANDARD – Finale –
Titolo per Nicholas Heiner, che vince anche la Medal race di oggi e precede in classifica mostri sacri come l’australiano Tom Burton e l’inglese Nick Thompson, secondo e terzo, e il brasiliano Robert Scheidt, quinto. I risultati finali degli italiani: Giovanni Coccoluto è 16mo, Alessio Spadoni 23mo e Francesco Marrai 24mo.

LASER RADIAL – Finale –
Marit Bouwmeester chiude la Medal al terzo posto e si aggiudica il titolo Mondiale: secondo posto per la svedese Josefine Olsson e terzo per la belga Evi Van Acker. Le italiane in Gold: Silvia Zennaro è 17ma e Joyce Floridia 32ma.

NACRA 17
Con due primi e un terzo posto di giornata, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono gli assoluti protagonisti del giorno e risalgono fino alla quarta posizione della classifica generale del catamarano misto Nacra 17 (9-17-1-3-1 i parziali): un bel riscatto, dopo un inizio difficile, per l’equipaggio numero uno della ranking mondiale di categoria. Bene anche Lorenzo Bressani e Giovanna Micol, 13mi (3-8-16-11-4), mentre Federica Salvà e Francesco Bianchi sono 21mi e Francesco Porro-Caterina Marianna Banti, oggi in giornata positiva con un bel 6-7 nelle due prove finali, sono 25mi. Questi quattro equipaggi, da domani, sono tutti in Gold, mentre Davide Bondì e Alessandra Angelini passano in Silver.

49ER
Ben quattro le regate disputate oggi dalla Gold fleet dei 49er, i migliori 25 della flotta: se i neozelandesi Burling-Tyke continuano a dominare la scena, Stefano Cherin e Andrea Tesei si mantengono nella top ten della classifica e sono noni (2-15-5-12-10-6-23-17-9). Luca e Roberto Dubbini sono 18mi, i giovani Ruggero Tita e Giacomo Cavalli 19mi (e splendidi vincitori della penultima prova di oggi) e Giuseppe Angilella e Pietro Zucchetti 20mi.

49ER FX
Gli equipaggi femminili dell’FX chiudono la serie di qualificazione prima della divisione della flotta in Gold e Silver, con le azzurre Giulia Conti e Francesca Clapcich al sesto posto (4-6-2-4-11) di una classifica che ha nelle danesi Baad Nielsen-Thusgaard Olsen le leader. Conti-Clapcich sono chiaramente in Gold, mentre Ottavia Raggio-Paola Bergamaschi e Giulia Genesio-Francesca Volpi passano in Silver.

FINN
Michele Paoletti, oggi terzo e 18mo nelle due prove disputate dalla Gold fleet, mantiene la quinta posizione della classifica provvisoria capeggiata dall’imprendibile inglese Giles Scott, cinque primi e un secondo su sei regate. L’altro azzurro in Gold, Filippo Baldassari è 25mo (con un quinto nella terza prova di oggi), mentre i tre italiani in Silver occupano la 41ma posizione con Giorgio poggi, la 53ma con Simone Ferrarese e la 56ma con Enrico Voltolini.

470 MASCHILE
Buona giornata per Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti, che risalgono fino al 15mo posto della classifica grazie a un 7-8-22 ottenuto oggi. Gli altri due equipaggi italiani in Gold fleet sono Francesco Rebaudi e Matteo Ramian, attualmente 33mi, e Matteo Pilati-Francesco Rubagotti, 36mi. Al comando della classifica, i fortissimi australiani Belcher-Ryan.

470 FEMMINILE
Tre regate per le ragazze del 470, che portano il totale a otto: al comando della classifica, le austriache Vadlau-Ogar, mentre Elena Berta e Giulia Paolillo, oggi 23-23-18, occupano la 25ma posizione della classifica generale. Domani il programma prevede la dispuyta di altre due prove, prima della Medal race prevista per sabato.

 


Inserito da Redazione 21 settembre 2014
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam