LA REGIONE SICILIANA NEGA L’ACCESSO AGLI ATTI E L’ALBARIA ANNULLA LE MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO INTERESSE DELLA VENTOTTESIMA EDIZIONE DEL WORLD FESTIVAL ON THE BEACH 2013

Resteranno le gare di vela e windsurf con le competizioni individuali della classe Olimpica RS:X, Techno293 e Windsurfer dal 17 al 19 maggio, per le quali sarà diffuso un comunicato specifico

Mondello_area_festival

Questa foto rappresenta uno dei momenti vissuti annualmente durante la manifestazione. Le bellezze paesaggistiche con la naturalità della spiaggia e la confinante “Grande Passeggiata Giardino”, unitamente alle iniziative sportive e musicali di altissimo livello, hanno accolto sia di giorno e con il calar della notte migliaia di fruitori, nel pieno rispetto della vocazione del luogo.

(dal Comunicato stampa del 16 Aprile 2013)

Al paradosso innescato dalla società privata Italo-belga lo scorso anno, si aggiunge un nuovo episodio imbarazzante  che vede formulare la risposta dell’Assessorato Territorio ed Ambiente Sicilia all’indirizzo dell’Albaria negando il più semplice dei diritti: quello di conoscere quali inconfessabili interessi si nascondono dietro una concessione, che ha incatenato Mondello ad uno sfruttamento indecente del territorio fra spiaggia e suolo del lungomare ai danni di tutti i cittadini. Resteranno le gare di vela e windsurf con le competizioni  individuali della classe Olimpica RS:X, Techno293 e Windsurfer dal 17 al 19 maggio, per le quali sarà diffuso un comunicato specifico. Dopo 27 anni consecutivi l’Albaria, è costretta a cancellare dal programma generale tutte le manifestazioni rivolte al numeroso pubblico che affollava la spiaggia naturale prima del 15 giugno, data del posizionamento delle cabine e dell’apertura dello stabilimento balneare. Da un paio di anni la data è stata anticipata dalla “Italo-belga” al 1 maggio soltanto quei tratti dell’arenile davanti alle sedi dell’Albaria,  fra Piazza Valdesi e parte di Viale Regina Elena, dove veniva posizionato lo stadio del Beach Volley ed il grande palco dei concerti dando liberamente sosta e transito a tutti (vedi foto aerea).
La  Mondello Immobiliare Italo-belga ha deciso di occupare con diverse strutture, quelle stesse aree del festival, potendo scegliere negli oltre 1500 metri lineari di spiaggia che detiene in concessione.
Le bellezze paesaggistiche con la naturalità della spiaggia e la confinante “Grande Passeggiata Giardino”, unitamente alle iniziative sportive e musicali di altissimo livello, hanno accolto sia di giorno e con il calar della notte migliaia di fruitori, nel pieno rispetto della vocazione del luogo.
Depauperata la 37ma edizione del Windsurf World Festivalche per le diverse iniziative in programma era stata ribattezzata nel 2001 in World Festival On The Beach. www.wwfestival.com
A contrastare la manifestazione il ripetersi di alcuni episodi che vedono come protagonisti anche alcuni dirigenti e funzionari della Regione Siciliana, Assessorato Territorio ed Ambiente, la quale a tutt’oggi non ha emesso nessun provvedimento autorizzativo all’istanza inviata il 10 agosto 2012.
4733 L’Albaria in una lettera indirizzata al Presidente della Regione Siciliana,  spedita in data 18 marzo 2013 (allegata), evidenzia il contenuto di due note dell’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente Sicilia (Dirigente Generale dott. Giovanni Arnone) con cui è stato negato il più semplice tra i diritti: quello di conoscere, bacchettando ed offendendo chi si è permesso di richiedere l’accesso agli atti, evidenziando e documentando la gravità degli argomenti definiti dal funzionario responsabile del Servizio 5 Demanio Marittimo, non seri ed “allo scopo di recare molestia o nocumento”…
Il contenzioso generato ad hoc dall’immobiliare Italo-belga in data 31 maggio 2012 ha chiesto al TAR Sicilia di annullare l’autorizzazione per la manifestazione già conclusa il 20 maggio 2012, richiedendo alla Regione Siciliana un risarcimento di oltre 500mila euro per il mancato utilizzo dei 100 metri di spiaggia nei sei giorni del festival già disputato. Ad oggi il TAR non si è ancora espresso.
Per la scorsa edizione del World Festival On The Beach, era stato comunque impedito l’utilizzo dell’area autorizzata, nonostante l’intervento del Tribunale di Palermo che in data 16 maggio 2012 aveva emesso il provvedimento d’urgenza che ordinava alla Mondello Immobiliare Italo Belga: “di rimuovere ogni e qualsiasi struttura, vecchia e nuova, collocata sulla c.d. “area 1”, estesa mq. 1445, di sua competenza; di rimuovere le cancellate sul marciapiede antistante le aree demaniali marittime di fronte piazza Valdesi e viale Regina Elena;” e “di adottare ogni ulteriore accorgimento che si rendesse necessario, all’interno dell’area di sua competenza, al fine di permettere lo svolgimento della manifestazione denominata World Festival On The Beach“.

L’ufficio Stampa
Albaria

Allegato PDF:
Link http://www.albaria.com/affari_giuridici/lettera_crocetta_18.03.2013_Presidente_Regione_sicilia.pdf

Link utili  Notizie Correlate:

Inserito da Redazione 16 Aprile 2013

Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam