A Nicolò Porcella il record mondiale di elevazione con tuta alare con 85,5 metri

Porcella ha abbattuto di ben 10,5 metri il record precedente dell’americano Kyle Lobpries con 76.2 metri, ottenuto due mesi fa in California.

Non smette di stupire Niccolò Porcella, atleta e sportivo estremo campione con il surf e nuovo primatista mondiale di elevazione con la tuta alare. L’ultima impresa lo ha visto primeggiare su trecento piloti di fama mondiale a Hoven in Norvegia. Porcella ha abbattuto di ben 10,5 metri il record mondiale di elevazione con la tuta alare, il Flare Challenge, fissando il nuovo record a 85,5 metri. La misura è la distanza in elevazione, percorsa dal pilota dopo il lancio, prima che inizia la fase di caduta. A effettuare la misurazione è il sistema Gps installato sulla strumentazione in dotazione al pilota che tenta il record.

Niccolò Porcella durante la planata in velocità ha raggiunto i 220 chilometri orari. Il record precedente era stato fissato due mesi fa in California dall’americano Kyle Lobpries che si era fermato a 76,2 metri di ascesa.

Ancora carico di adrenalina ed entusiasta il pilota nato a Maui, ma cresciuto tra Sardegna, New York e Hawaii. “Mi aspettavo di andare bene dato il tanto allenamento che avevo fatto in questa nuova disciplina – commenta dopo la prova Niccolò Porcella – ma non avrei mai pensato di raggiungere il record mondiale con così tanto margine sul secondo. Inoltre sono l’unico nei primi dieci dal ranking mondiale ad averlo ottenuto lanciandomi dalla montagna, anziché dall’aereo”.

Niccolò Porcella, fratello di Francisco in gara a “Ballando con le Stelle” su Raiuno, non è nuovo a imprese eccezionali. E ha fatto della preparazione fisica il suo punto di forza principale. Prima di cimentarsi con il volo con la tuta alare aveva già impressionato con il surf. Nel 2015 a Tahiti fu letteralmente inghiottito dal mare mentre cavalcava un’onda gigante che lo sballottò da una parte all’altra. “Se sono sopravvissuto – ebbe modo di raccontare dopo quell’episodio – lo devo ai tanti allenamenti fatti sulla forza, sul fiato e sulla capacità di restare calmo in momenti critici”.

Adesso per Niccolò Porcella il meritato riposo: dopo avere ricevuto il premio “Fairplay Menarini” in Toscana, nei prossimi giorni sarà a Cagliari dove rimarrà per qualche settimana per girare le pubblicità di una marca di abbigliamento intimo.

Valerio Tripi

 


Inserito da Redazione 25 aprile 2018
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam