Oro per il polacco Tarnowski e l’inglese Bryony Shaw a Mondello

Nona Flavia Tartaglini con Laura Linares dodicesima. Fra gli uomini vince Pawel Tarnowski ed azzurri fuori dall'alta classifica con Esposito 20mo, Camboni 21mo, Baglione 30mo e 47mo Benedetti. Medaglia di bronzo fra gli Youth per il cagliaritano Carlo Ciabatti mentre nelle donne quinta piazza per Giulia Alagna e 10ma Giorgia Speciale con un podio tutto israeliano.

DSC_7589

DORIAN VAN RIJSSELBERGHE

 

Con i titoli assegnati al polacco Pawel Tarnowski e alla inglese Bryony Shaw per l’assoluto e per lo Youth (under 19) all’israeliana Noy Drihan e all’olandese Sil Hoekstra si sono chiusii i Campionati Europei Open delle classi Olimpiche di windsurf e giovanili organizzati dall’Albaria e dal Roggero di Lauria.

La sorpresa è arrivata in campo maschile per opera del polacco Pawel Tarnowski che ha strappato l’oro al super favorito olandese Dorian Van Rijsselberghe campione Olimpico a Londra e argento in questo Europeo. Nella “medal race” di oggi fra i primi dieci della classifica per l’assegnazione del podio la vittoria è andata al greco Byron Kokkalanis numero uno del ranking mondiale, sesto nella graduatoria finale del campionato. Medaglia di bronzo al francese Louis Giard che ha preceduto il connazionale Julien Bontemp (Campione del Mondo in carica). Azzurri fuori dall’alta classifica con Federico Esposito 20mo, Mattia Camboni 21mo, Marco Baglione 30mo e 47mo Daniele Benedetti a conferma della carente assistenza da parte della Federvela nonchè dalla incapacita dello staff Tecnico a sapere gestire atleti di qualità.

In chiave femminile il podio completo vede l’inglese Bryony Shaw e poi due polacche: argento per Malgorzata Bialecka e bronzo per Zofia Noceti-Klepacka. Per la cronaca l’unica regata odierna è stata vinta dalla Shaw. Nono posto finale per l’azzurra Flavia Tartaglini, 30 anni romana, unica atleta italiana fra uomini e donne che ha trovato accesso alla “medal race”. Dodicesima Laura Linares e ventiseiesima Veronica Fanciulli.

IMG_3167

Notizie più confortanti per la vela azzurra sono arrivate in campo giovanile. A salire sul podio, con il terzo posto, il cagliaritano Carlo Ciabatti che è stato preceduto dall’olandese Sil Hoekstra (oro) e dall’israeliano Yoav Omer (argento). Al sesto posto un altro italiano, il laziale Matteo Evangelisti e al decimo il palermitano del Lauria Francesco Tomasello.

Dominio netto delle atlete israeliane in campo femminile youth con tre atlete sul podio. La vittoria è andata a Noy Drihan che ha preceduto le connazionali Shai Blank e Katy Spychakov. Brillante quinto posto per la prima delle italiane, la marsalese Giulia Alagna che si è meritata con questo piazzamento la convocazione per i mondiali di categoria in Polonia. L’altra azzurra, l’anconetana Giorgia Speciale si è classificata al decimo posto.

Grande soddisfazione durante la cerimonia di premiazione è stata espressa dai due presidenti dei circoli organizzatori, Andrea Vitale del Roggero di Lauria e Vinci Pottino dell’Albaria. «Un successo avere visto a Mondello 270 atleti di 41 nazioni – dicono quasi in coro i due dirigenti – come mai era accaduto a Palermo per un avvenimento sportivo che ha richiamato concorrenti di cinque continenti, ammirati da tanti spettatori dalla spiaggia e dal lungomare. Mondello esce a testa alta da questo Campionato Europeo che potrebbe essere foriero di nuovi grandi avvenimenti velici come merita la nostra città».

Le classifiche complete sul sito www.rsxclass.com

Foto Salvatore Lopez / albaria

DSC_8879IMG_3280

 


Inserito da Redazione 27 Giugno 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam