Vela, 29er Easter Regatta: vittoria fragliotta maschile e under 19 con Demurtas-Santi.

Dopo tre complicate giornate di tempo perturbato ed estremamente variabile, si è conclusa sul Garda Trentino la 29er Easter Regatta, manifestazione organizzata dal Circolo Vela Arco e valida anche come 2^ regata Nazionale FIV. “Regata importante in vista del mondiale giovanile World Sailing”, il commento del consigliere federale Foschini.

di Matilde Geraci
Tre giorni di pioggia e freddo, incorniciati dalle cime innevate delle montagne che si affacciano sul lago di Garda, con solo qualche sporadico sprazzo di sole, hanno scandito la 29er Easter Regatta, organizzata dal Circolo Vela Arco, valida anche come 2^ regata Nazionale FIV per l’acrobatico doppio giovanile. Condizioni meteo variabili e non certo favorevoli, ma che non hanno impedito di portare a termine le gare programmate, tra giri di boe, planate, issate, senza mai tralasciare il divertimento.

Dopo la prima giornata che ha visto in testa i velisti arcensi con la coppia Mosè Bellomi-Pietro Berti e, fra le ragazze, Malika Bellomi-Beatrice Conti; nel secondo giorno, con cinque prove in tutto e uno scarto, è passato al comando il fragliotto Alex Demurtas in equipaggio con Giovanni Santi, mentre le ragazze del CVArco Bellomi e Conti si sono confermate prime, e ancora quarte assolute. Ogni refolo di vento leggero proveniente da nord è stato catturato dal Comitato di regata FIV, affiancato da un altrettanto instancabile staff posaboe.

Le perturbazioni hanno accompagnato anche l’ultima giornata della 29er Easter Regatta, rendendo non poco complicato lo svolgersi della manifestazione, che si è comunque conclusa con un bilancio tecnico positivo: sette prove, di cui cinque con vento proveniente da nord e le altre due con vento da sud. Merito sicuramente del vento, quindi, che non è mai mancato in questi tre giorni, seppur d’intensità più leggera rispetto al solito, ma comunque bastevole affinché i 59 equipaggi potessero regatare anche in condizioni meteo non facili. I 118 atleti partecipanti (di cui più della metà under 19, 20 under 17 e 17 under 19) hanno dato il meglio possibile. Austria, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia e Svezia le nazioni presenti oltre all’Italia, che ha schierato 46 equipaggi provenienti da una ventina di circoli velici della penisola. E sono stati proprio gli italiani, e in particolare gli equipaggi gardesani, ad essersi distinti, alternandosi fino all’ultimo per le posizioni finali del podio, in un continuo gioco di sorpassi e controsorpassi, culminato con l’ultima decisiva prova, che ha visto spuntarla la Fraglia Vela Riva con la coppia Demurtas-Santi sui vicini di casa portacolori del Circolo organizzatore Bellomi-Berti. Un ultimo sorpasso che ha determinato la loro vittoria finale assoluta e under 19 maschile, contro gli arcensi, secondi in generale, primi under 17. Terzi dal primo all’ultimo giorno, vincitori della settima e ultima prova, Zeno Marchesini (Fraglia Vela Malcesine) e Carlo Vittoli (Circolo della Vela Bari). Conduzione più regolare, invece, per le altre arcensi Malika Bellomi (sorella di Mosè) e Beatrice Conti: quarta posizione assoluta fin dal primo giorno e prime far le ragazze. La Repubblica Ceca unica nazione estera ad arrivare tra i primi dieci in classifica, con la coppia Lukas Dadak-Dan Viscor, arrivati al settimo posto. “In un contesto abbastanza complicato per il meteo si è svolta questa bella manifestazione organizzata dal Circolo Vela Arco, in collaborazione con il Consorzio Garda Trentino Vela e naturalmente sotto l’egida della Federazione italiana Vela, in particolare del settore giovanile under 19.

Domenico Foschini, consigliere della Federazione Italiana Vela e responsabile del settore giovanile.

Una manifestazione di assoluta importanza per determinare alcuni valori in campo in previsione di uno dei più importanti appuntamenti della stagione, il Mondiale giovanile World Sailing in programma a luglio in Olanda”, ha commentato al termine dell’evento Domenico Foschini (foto sopra), consigliere Federazione Italiana Vela settore giovanile, che ha poi aggiunto: “Un ringraziamento a tutto il Comitato organizzatore, al presidente di Circolo Carlo Pompili, alla segreteria, al Comitato di Regata e a tutti colori i quali si sono animati per fare in modo che si facesse tutto al meglio. In particolar modo il Comitato di regata è stato messo a dura prova per certe opportune valutazioni e scelte non sempre semplici; le condizioni meteo non sono state certamente quelle usuali del Garda Trentino e questo ha reso non facile il loro operato. La presenza straniera con altre 5 nazioni oltre l’Italia, ha reso internazionale la manifestazione e comportando ancor più un livello di una certa consistenza per i nostri giovani atleti”.

**VIDEO**:https://youtu.be/QYLOMi33ibc
photo gallery:https://photos.app.goo.gl/2joqmrmyBSKzPZi99
Classifiche:https://www.racingrulesofsailing.org/documents/3315/event


Inserito da Redazione 4 Aprile 2022
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam