Vela J24: Conto alla rovescia per il XL Campionato Interlaghi

La macchina organizzatrice della Società Canottieri Lecco 1895 è pronta ad ospitare sabato 1 e domenica 2 novembre il Campionato Invernale Interlaghi - Trofeo Credito Valtellinese che concluderà il Circuito Nazionale J24 e i Trofei J24 e Ciccolo iniziati lo scorso mese di febbraio nelle acque monegasche con la XXX Primo Cup-Trophée Credit Suisse

Ita 371 Joc - Foto di Davide Casadio IMG_5264

Il tradizionale appuntamento lecchese, giunta quest’anno alla quarantesima edizione, è l’ultima tappa del calendario 2014 dell’attiva Classe J24.

Dopo il perfezionamento delle iscrizioni (venerdì 31 ottobre dalle ore 10.30 alle 20.30), si entrerà nel vivo dell’Interlaghi: il segnale d’avviso della prima prova sarà dato alle ore 8.30 di sabato 1° novembre mentre per le regate successive sarà data comunicazione tramite esposizione all’Albo Ufficiale dei Comunicati. Nella serata di sabato, presso Società Canottieri Lecco (dalle ore 19), è prevista una festa e la cena per i regatanti con ‘Le Delizie di Valsecchi’ mentre nella giornata conclusiva, oltre alle regate e alla premiazione, si svolgerà il tradizionale rinfresco “Ciresa Formaggi”. Al termine della manifestazione sarà proclamato un vincitore assoluto dell’Interlaghi 2014 al quale andrà il Trofeo Credito Valtellinese (al timoniere dello yacht che, fra tutte le Classi, avrà ottenuto il miglior punteggio su tutte le prove effettuate rapportato al numero dei partenti nella propria Classe) ed, inoltre, saranno assegnati un Trofeo biennale per ogni Classe (alle imbarcazioni che, anche con equipaggio diverso ma tesserato presso uno stesso circolo, risulteranno vincitrici per due anni consecutivi) e premi ai primi tre classificati di ogni Classe.

Nell’Albo d’oro della Classe J24, dal 2001 al 2012 si leggono i nomi di Caracollo, Jeremy Jhonson, Jeremy Jhonson, Ippogrifo, Ippogrifo, Schizzo, Kong Ippogrifo, Lighea, Sir Brandolph, Splendida, Vilja e Kong Easynet. Lo scorso anno, invece, era stato Ita 371 Joc armato e timonato da Fabio Apollonio (Società Triestina Vela Trieste) in equipaggio con Lorenzo Marini, Fausto Benussi, Roberto De Palo e Francesca Focardi ad aggiudicarsi la vittoria di Classe. Sul podio erano saliti anche Ita 243 Dejavu di Ruggero Spreafico (CVTivano Valmadrera Lecco) e Ita 381 JJ Extralarge di Francesco Bertone (CV Bellano), rispettivamente secondo e terzo classificato. Quattro le prove disputate dai diciotto equipaggi J24, confermatasi ancora una volta la Classe più numerosa (74 gli iscritti alla manifestazione, suddivisi in sei classi). Dopo il nulla di fatto della giornata d’apertura causato dalla completa assenza del vento, l’appuntamento lecchese aveva preso regolarmente il via con le prime tre prove disputate con vento da Nord (Tivano) non impetuoso ma costante (attorno ai 5/6 nodi). Le singole vittorie erano andate nell’ordine a Dejavu, Joc e a JJ Extralarge. Nella giornata conclusiva, invece, era stato possibile disputare una sola prova con vento da Sud (Breva) vinta da Ita 489 Valhalla di Fabio De Rossi.

La classifica provvisoria del Trofeo J24 riservato al miglior timoniere-armatore della stagione 2014 (stilata dopo le prime sei tappe e in attesa di quella conclusiva) vede sempre al comando ITA 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe, il carrarino Pietro Diamanti (CN Marina Carrara, 155,5 punti) seguito da Ita 371 Joc del consigliere triestino e Capo Flotta del Garda, Fabio Apollonio (109 punti) e da Ita 460 Botta Dritta dell’ex Presidente maddalenino Mariolino di Fraia (L.N.I. La Maddalena 90 punti). Quarto Ita 476 Dejavu del Capo Flotta del Lario Ruggero Spreafico (C.V.Tivano 83,5 punti) davanti a Ita 400 Capitan Nemo del Capo Flotta della Romagna, Guido Guadagni (CV Ravennate, 68,5 punti).

Nella speciale classifica riservata ai timonieri non armatori, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare Ita 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno mantiene il comando (218,5 punti) seguito da Ita 470 Djke Fiamme Azzurre, il J24 del Gruppo Sportivo della Polizia Penitenziaria timonato da Fabio Delicati (182,5 punti), e da Ita 305 Kils (144,5 punti) armato dal bolognese Massimo Frigerio (CNCervia Amici della Vela) e timonato da Giovanni Bonzio (Vela Club Campione del Garda). Quarto posto per ITA215 Mollicona armato da Vincenzo Mercuri e timonato da Giacomo del Nero (93 punti) e quinto per ITA503 Kong Easynet Grifone armato da Marco Stefanoni e timonato da Fabio Mazzoni (87 punti).

Per quanto riguarda la classifica relativa al Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo (il riconoscimento istituito in ricordo dell’indimenticabile Presidente scomparso lo scorso aprile e che sarà assegnato al primo classificato del Trofeo Nazionale senza considerare gli scarti) le prime tre posizioni sono occupate nell’ordine da Ita 416 La Superba seguito da Ira 470 Djke Fiamme Azzurre e da ITA 212 Jamaica.

La stagione 2014 della Classe Italiana J24 è affiancata dal prestigioso marchio automobilistico Land Rover che, da sempre espressione del “ben vivere il tempo libero” con eleganza e stile, si è legato alle attività del monotipo più diffuso a livello mondiale e alla ClasseJ24 Italiana, entrando nel fantastico mondo di vela e di libertà. Una grande soddisfazione per tutti gli appassionati di questa attiva Classe che vedono premiato l’impegno e la serietà di una Associazione in costante crescita. J24 è un Monotipo con una vasta distribuzione in tutto il mondo: in Italia è la flotta più numerosa fra i Monotipi grazie anche ai suoi contenuti costi di acquisto e di gestione.

Ufficio stampa Associazione Italiana di Classe J24 Paola Zanoni 335/5212943 – paolazanoni@icloud.com – www.j24.it

Foto di Davide Casadio


Inserito da Redazione 28 Ottobre 2014
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam