Vela Olimpica: Polonia piglia tutto ai Mondiali di Windsurf RS:X in Israele.

Fra gli uomini trionfa Piotr Myszka davanti agli olandesi Van Rijsselberge e Badloe fra le donne Malgorzata Bialecka. Undicesima l’azzurra Tartaglini e Mattia Camboni diciassettesimo, miglior under 21

worlds_elath_israele

di Valerio Tripi

Chiusura senza sorprese per la massima rassegna intercontinentale della vela olimpica che ha tenuto banco per l’intera settimana a Eilat. Nelle due Medal Races conclusive troppo ampio il distacco fra i leader delle classifiche polacchi e gli inseguitori.

Va in archivio con la vittoria polacca sia in campo maschile che femminile il campionato del Mondo RS:X. In Israele a Eliat fra gli uomini ha avuto la meglio sin dalle prime battute Piotr Myszka che ha chiuso davanti ai due olandesi Dorian Van Rijsselberge, protagonista di una buona rimonta, e Kiran Badloe. Primo degli italiani Mattia Camboni, diciassettesimo, migliore under 21. Più staccati gli altri azzurri con Federico Esposito, ventiquattresimo, e Daniele Benedetti, ventiseiesimo.

Fra le donne, alle spalle della polacca Malgorzata Bialecka, la medaglia d’argento è andata alla britannica Bryony Shaw. Terza l’olandese Lilian de Geus. Male le italiane con Flavia Tartaglini che deve accontentarsi dell’undicesima piazza dopo avere chiuso le prime due giornate di gare al secondo posto. Oggi l’azzurra, che era rimasta fuori dalla medal race, ha fatto meglio di tutte nella sua flotta confermando la sua posizione finale. Ancora più attardate le altre italiane con Marta Maggetti, ventiduesima, ma quarta nella graduatoria che tiene conto delle Under 21 e che ha visto primeggiare Stefania Elfutina (quinta assoluta), e Laura Linares, ventiseiesima.

Si conferma così il valore altamente competitivo della Polonia nell’RS:X. Dopo il titolo europeo conquistato a Palermo con Pawel Tarnowski fra gli uomini e i piazzamenti in campo femminile con la Bialecka seconda e la sua connazionale Zofia Noceti-Klepacka, terza, la doppietta di oggi candida ufficialmente con il ruolo di favoriti gli atleti polacchi in vista delle prossime Olimpiadi brasiliane.

La manifestazione israeliana, inoltre, lascia aperti tutti i dubbi sulla reale competitività degli azzurri apparsi senza quel supporto tecnico adeguato e necessario per supportare quelle ottime qualità individuali esistenti in molti atleti italiani la cui disgregazione è ben evidente. Forse chiudere prima del tempo previsto le selezioni per la rassegna a cinque cerchi per le donne non è stata un’ottima mossa. È vero che solo il campo di regata potrà dare un verdetto definitivo, ma il momento non è certo dei migliori in tutte le dieci classi olimpiche.

Classifiche: http://www.rsxclass.com/worlds2016/

RSX_WC16_2374
RSX_WC16_2337
Schermata 2016-02-28 alle 13.30.07
worlds_rsx2016
worlds_rsx_2016POland
Screen Shot 2016-02-27 at 22.18.02

Video conclusivo Medal Race – 2016 RS:X Worlds Windsurf – Eilath, Israel

RSX_WC16_2258 RSX_WC16_2296

 

Schermata 2016-02-28 alle 13.14.44

Gli Italiani: 17. Mattia Camboni, 24. Federico Esposito, 26. Daniele Benedetti.

Schermata 2016-02-28 alle 13.15.04

Gli italiani: 11. Flòavia Tartaglini, 22. Marta Magetti, 27. Laura Linares, 46. Veronoica Fanciulli 

Inserito da Redazione 28 Febbraio 2016
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam