Windsurf RS:X: Mondiale 2015 in Oman, fra tramonti e competizioni

Dal 19 al 24 ottobre, Al Mussanah, meglio conosciuta come Sport City, sta ospitando 140 atleti provenienti da 42 angoli del mondo

oman_RS-X

من-حفل-إفتتاح-بطولة-العالم-للتزلج-بالألواح-الشراعية-Opening-Ceremony-of-RSX1-1024x364

di Greta Di Maria
foto Oman Sail

Oggi è al suo secondo giorno di regate il campionato mondiale di RS:X di Al Mussanah in Oman, dopo le prime tre prove disputate ieri. Così, tra bandiere, musica e colori, il Golfo Persico ha dato il via ai campionati mondiali di windsurf. Dal 19 al 24 ottobre, Al Mussanah, meglio conosciuta come Sport City per lo spazio che offre, sta ospitando 140 atleti provenienti da 42 angoli del mondo. A dare il via alla grande regata, pubblicizzata in occasione del Campionato Europeo di Palermo in Sicilia, è stata la cerimonia di apertura che, questa domenica, ha aperto i battenti ad un intrigo mondiale.

save_the_date_RSX_2015

Allora, come sempre, per i concorrenti non è soltanto una competizione ma, una settimana di tramonti da vivere tra una gara e l’altra. Gare che hanno preso il volo dopo la cerimonia di apertura con la presenza di sua Eccellenza, lo sceicco Sa’ad Bin Mohammed Bin Said al Mardhouf al Sa’adi, il Ministro degli Affari Sport, e l’Oman Sail Ceo David Graham, che hanno condiviso la loro gioia a portare l’evento al sultanato.  “Quest’anno ricorre il decimo anniversario per gli RS:X di classe – spiega lo sceicco in un comunicato di presentazione della cerimonia -. E’ un onore per noi e per la nostra terra, scelta per ospitare un campionato mondiale così significativo – continua, ringraziando la RS:X per la fiducia in Oman Sail”.

Ma non bisogna scordare la burocrazia che batte lo sport con la federazione internazionale che si è fatta trovare spiazzata: una notizia che fa il giro del mondo, ma che non frena i grandi appassionati di vela sempre pronti a togliere “l’ancora” e partire con la voglia di ottenere la medaglia d’oro.

E nonostante la situazione fosse alquanto difficile, la passione è il primo pensiero su cui si focalizzano in Oman, dando valore allo sport e riuscendo a trovare il giusto sostegno per una cerimonia che, insieme a David Graham, ha puntato a sottolineare l’importanza di questo evento sul futuro di giovani appassionati nel campo. “Lo sport ha il potere di unire le persone, le culture e gli obiettivi sotto una causa e – sottolinea Graham -, attraverso la vela, abbiamo creato opportunità per migliorare le competenze e la competitività economica delle persone in Oman”.

Una tavola rotonda più che una cerimonia di apertura che, ha visto David Graham pronto ad accogliere i surfisti insieme al Presidente della classe RS:X Carlo Dalla Vedova, presentando due ringraziamenti per Neil Pryde (proprietario della Neil Pryde e progettista della RS:X windsurf) e per sua Eccellenza il Sottosegretario del Ministero del Turismo: in ossequio al loro sostegno.

http://www.rsxclass.com/worlds2015/

http://www.omansail.com/rsxoman/photos/

Schermata 2015-10-19 alle 19.00.08
Il presidente della classe RS:X international Carlo Dalla Vedova

nazioni_tavola

Sopra una tavola a vela con le bandiere di tante nazioni che ricorderà di un Mondiale con l’assenza di Istraele e dei suoi atleti.

Schermata 2015-10-18 alle 19.08.51 RS:X WORLD CHAMPIONSHIP 2015, October 17th-24th Al Mussanah Sports City, Sultanate of Oman.Press Conference  16.10.2015 Credit Jesus Renedo


Inserito da Redazione 20 ottobre 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam