Campionato Autunnale Peloritano di vela d’altura: archiviata le prime due prove il 25 ottobre

Nel fiordo attrezzato dal Marina Yachting di Portorosa, lo scorso 25 ottobre ha avuto inizio il Campionato Autunnale Peloritano organizzato dal CUS Palermo per le flotte di Messina, Milazzo, Catania, Riposto e Reggio Calabria.

Calì

di Greta di Maria

In archivio le prime due prove del Campionato Autunnale Peloritano, disputate la scorsa domenica a Portorosa, base per le flotte che, annualmente, decidono di gareggiare. E’proseguito con piene temperature estive il Campionato organizzato per la flotta messinese dal CUS Palermo. Alla competizione, nonostante la minaccia di tempesta smentita ma registrata dai siti meteo, hanno partecipato 16 imbarcazioni tra piccole e grandi barche a vela, un paio provenienti anche da Reggio Calabria.   Così, sullo sfondo delle Isole Eolie, a tre miglia dalla riserva naturale di Tindari, in una mattinata soleggiata, un po’ di vento riesce a piazzare in campo l’intero Comitato uscito dal Golfo di Patti. In questo modo la vela d’altura torna finalmente a Portorosa, dopo un periodo di assenza, in uno scenario perfetto ma con delle condizioni meteo poco interessanti. Una formula già sperimentata negli anni precedenti, con barche da regata e da crociera sullo stesso campo e con partenze uniche, per dare la possibilità, anche agli equipaggi meno esperti, di confrontarsi con gli incroci ravvicinati di una regata vera.

Una flotta che esce compatta dalla linea di partenza ma, che, è volutamente stretta per mettere alla prova l’agguerrita flotta pronta per lo “start”. Subito in testa Kika di Francesco Fulci che, senza guardarsi in torno, riesce a guadagnare centimetri preziosi su Paluck III di Franco Badessa. Un duo che procede con il vento in poppa, cercando di portare a termine la gara a fine giornata in modo ottimale. Nessuno parte attardato, nessuno che si arrende, neanche i First gemelli Mizar di Antonio Pollicino e Surprise di Ricardo Carbone che, arduamente, tengono testa mantenendosi al terzo posto.

Stessa storia tra i Gran Crociera con Swasa di Claudio Vadalà che sceglie il lato giusto del percorso lasciando indietro il resto della flotta. Ma non si arrendono Sic Tutius, Dufour 325 di Marco Ruggeri, ed Expensive Toy, altro Dufour di Giovanni Frigone: guerriere e pronte ad inseguire il primo in classifica. E’ interessante notare che Crociera/Regata e Gran Crociera viaggiano compatte. Oramai le imbarcazioni per le vacanze sono sempre più performanti e basta curare lo scafo e sistemare opportunamente i pesi all’interno, oltre che ovviamente condurle con massima attenzione, per viaggiare con i Crociera/Regata e crear loro più di un problema.                                            Il percorso, così, viene accorciato. O quasi. Il vento resta debole ma, la tenacia degli armatori resta, attiva a concludere quel poco che resta. Con una vittoria meritata per Kika tra i Crociera/Regata ed una per Swasa tra i Gran Crociera.

Ma sono due le prove portate a termine a fine giornata, con l’aria che si mantiene nei limiti. Una prova ancora più critica, con una partenza ancora più serrata. E’ Polluce della Marina Militare ad uscire bene dalla linea, portandosi sopra tutta la flotta: salutando Kika nel bordo opposto, aggiudicandosi la seconda prova. Tra i Gran Crociera, Swasa si gode un’altra vittoria, ma il Class 33 Nonna Papera si piazza alle sue spalle dopo una bella lotta con Sic Tutius.

Scorrendo le classifiche generali si conferma il massimo equilibrio in questo Campionato. Tra i Crociera/regata sia Kika, che Paluck, sono in testa ma, subito dopo, tre sono state le barche con gli stessi punti. Lo stesso vale tra i Gran Crociera dove Swasa si gode la leadership ma restano troppo vicine SicTutius e Nonna Papera che procedono a pari punti. Il campionato Autunnale Peloritano preparerà la flotta per tornare sul campo di regata tra quattordici giorni. Entreranno in ballo anche Emile Gallè del bergamasco Guido Battistoni, la palermitana Drakkar di Leonardo Restivo e da ReggioVieniviaconme di Enzo Ricordo. Si va incontro al primo scarto in classifica e tutti avranno al possibilità di stravolgerla.

 


Inserito da Redazione 27 Ottobre 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam