Il Windsurf d’epoca continua ad incantare

A Porto Liscia, in Sardegna, si è disputata la 17ma edizione della Regata Storica per tavole a vela triangolare che ha assegnato il premio e il trofeo ARIE. Un vero e proprio tuffo nel passato alla baia di Coluccia con tanti modelli che hanno fatto la storia del windsurf, dai Windglider, protagonisti alle Olmpiadi di Los Angeles del 1984, ai Mistral Competition del 1978.

Copia di regata storica 010915 b foto RIW Copia di regata storica 010915

Di Edoardo Ullo

Testo: Un vincitore, tanti protagonisti. Si è chiusa tra gli applausi la diciassettesima edizione della Regata storica per Tavole a Vela triangolare che si è disputata nelle acque della baia di Coluccia, in Sardegna.

Un vero e proprio tuffo nel passato che ha visto sul campo di regata protagoniste tanti modelli che hanno scritto il mito ancor prima della storia di questo sport: dai Windglider, protagonisti delle Olimpiadi di Los Angeles (1984) agli eleganti Mistral Competition (1978) fino agli splendidi Windsurfer-Ten Cate del 1972 caratterizzati dal boma in legno.

Come da tradizione l’iscrizione alla Regata è stata gratuita e le tavole “vintage” sono state assegnate dopo l’estrazione del Club Porto Liscia (che ha organizzato l’evento) ai partecipanti sprovvisti di una propria.

Sulla linea di partenza sedici tavole prescelte, più due concorrenti esterni con tavole proprie: pronte, tutte, a correre velocissime al mare.

Partenza come sempre al cardiopalma con i migliori subito avanti grazie al forte vento di grecale. Non sono mancate collisioni, concorrenti caduti in acqua e rotture del boma e della vela a dare un po’ di sale all’evento.

LA REGATA

Alla fine, l’ha spuntata il tedesco Roy Gutsche che si è aggiudicato nettamente la vittoria con un Windglider lungo quattro metri e trenta centimetri. Alle sue spalle Max Varrucciu e al terzo posto il noto musicista e compositore sardo Paolo Angeli detto “Chico de Raya”.

A Gigi Angeli, il primo ad avere windsurfato in Sardegna e precisamente nella spiaggia della Sciumara di Palau agli inizi degli anni Settanta e al figlio Paolo, presentatisi con due tavole assolutamente originali, come uscite di fabbrica, con i boma di legno (veri pezzi da museo) è stato assegnato a pari merito il premio ARIE che, anche quest’anno, consisteva in un’opera dello scultore Max D’Orsi di Palau.

Il trofeo ARIE, messo in palio dalla contessa Serena Galvani, è stato assegnato al Porto Liscia Club, proprietario di due Ten Cate perfettamente conservate nonché per l’impegno ed i risultati raggiunti nel recupero e risistemazione di numerose tavole a vela degli Anni ‘70 e ‘80.

Il premio ARIE (Associazione per il Recupero delle Imbarcazioni d’Epoca) da 5 anni viene conferito alla Tavola a Vela di valore storico dimostrato o da un restauro filologico o da una conformità originale dell’attrezzatura. Un incentivo affinché anche i Windsurf del passato possano essere conservati come beni culturali.

http://www.riwmag.com/xvii-regata-storica-con-tavole-a-vela-triangolare/?lang=fr

CLASSIFICA FINALE XVII edizione  Regata Storica Tavole a Vela 2015

1° ROY GUTSCHE (DEUCHT)
2° MASSIMO VARUCCIU (MAX VARUX)
3° PAOLO ANGELI (CHICO DE RAYA) – PREMIO ARIE 2015
4° ALESSIO PASSARELLA (PAX)
5° FRANCESCA (NOA)
6° NICOLO’ CREMA (PENNELLO)
7° AMADEUS EHRARTH (PSICHE)
8° ANDREA SERRA (EIA)
9° GIANCARLO CREMA (TROMBADOR)
10°MORGAN MARRA (IL PIRATA)
11°INA PILO (CINA PINA)
12 N.C. GIGI ANGELI (GIGI) – PREMIO ARIE 2015
13°N.C MATTIA CREMA (E BOH!)
14°N.C. MATTEO BACCANI (DOVE SONO LE RAGAZZE ?!)
15°N.C.ANDREA POLLONI (BIG CHICKEN)
16°N.C. CESARE LAMI (D’ARTAGNAN)
17°N.C.SEAN BAZZOCCHI (NURAYEV- RATASKOWSKI).


Inserito da Redazione 1 Settembre 2015
Albaria Prima Pagina è una pubblicazione, edita da Albaria A.S.D., iscritta il 26/03/1983 al n. 10 del registro della stampa presso il Tribunale di Palermo. E-mail albariapress@albaria.com


Esplora le webcam